Se non volete rischiare un flop nell’acquisto di una nuova lavastoviglie da incasso potete rovistare in casa Siemens e troverete ciò che fa per voi. I modelli Siemens garantiscono un lavaggio eccellente e un’altrettanto ottima asciugatura delle stoviglie. Considerate fra le migliori lavastoviglie a incasso standard di 60 cm di spessore, le Siemens sono così intelligenti da riconoscere da sole il livello di sporco agendo di conseguenza nell’auto-impostazione dei cicli di lavaggio più adatti, caso per caso. Sono modelli che alternano il ciclo di lavaggio principale a un particolare programma Eco a basso impatto ambientale con un consumo energetico annuale dichiarato di 262 kWh e idrico di circa 2600 litri.

Entrambi i programmi sono efficienti e collaudati sia sul piano del lavaggio che dell’asciugatura, il risultato è visibile alla fine quando escono dal cestello stoviglie pulite e brillanti. Peccato sia un pochino lenta in entrambi i programmi che richiedono tempistiche lunghe per portare a termine il ciclo di lavaggio-asciugatura. In particolare, il programma principale impiega 136 minuti e quello Eco supera i 200 minuti. Fra le peculiarità di queste lavastoviglie va apprezzata la facoltà di regolare l’altezza dei cestelli e di poter impostare la partenza ritardata fino a un massimo di 24 ore. Un particolare sensore avvisa quando c’è da rabboccare il sale o il brillantante. Tutto è calcolato nei minimi dettagli in queste macchine che non lasciano nulla al caso ma sono pensate e concepite per trattare le stoviglie in guanti bianchi.

In alcuni modelli Siemens (non tutti) va segnalata l’assenza della possibilità di impostare il prelavaggio o degli indicatori di riconoscimento del tipo di detersivo. Per il resto si possono ravvisare solo vantaggi, non ultimo il fatto di essere silenziose (il valore di 46 decibel è davvero strabiliante e unico fra le lavastoviglie) nonché incisive nel trattamento contro lo sporco al quadrato, grazie a particolari sensori che fanno la ‘spia’ per segnalare la sporcizia più ostinata da rimuovere dalle stoviglie. Se aggiungiamo che consumano poco, la scelta è scontata. Ma se non vi accontentate potete sempre vedere altro per farvi un’idea, in questo senso un salto sul sito tematico www.sceltalavastoviglie.it non guasta.